La Legge n. 537 del 24 Dicembre 1993 (come modificata dalla Legge n. 724 del 1994 e dalla Legge 549 del 1995) all’art. 8, comma 15, prevede che tutti i cittadini siano soggetti al pagamento delle prestazioni specialistiche, fino all’importo massimo di 36,15 euro per ricetta.

 

A decorrere dal 17 luglio 2011, a seguito della manovra finanziaria, è stata aggiunta una quota fissa per ogni ricetta pari a 10,00 euro.

 

Inoltre, il Decreto della Giunta Regionale Campania n. 53 del 27.09.2010 ha introdotto una quota fissa regionale di 10,00 euro.

 

Per tale motivo, per i pazienti non esenti è previsto un ticket pari alla somma di 36,15 euro + 10 euro (quota statale) + 10 euro (quota regionale) = 56,15 euro.

 

Per alcuni codici di esenzione la Regione Campania, con DGRC 141 del 31.10.2014 e s.m.i., ha ridotto la quota regionale di 10,00 euro.

Per visionare la tebella clicca qui .

 

Inoltre, la Regione Campania, con il DGRC n. 32 del 30.03.2015, ha introdotto i doppi codici da utilizzare per una corretta gestione delle possibili combinazioni di codici di esenzione per patologia cronica e/o malattia rara e/o condizione e i codici di esenzione per reddito.

Per una corretta interpretazione dei codici con le relative esenzioni, si riporta di seguito la tabella riassuntiva allegata al decreto:

Share by: